Giovanili

1

campo Carosia

Allievi. In un campo impraticabile ed indecoroso per tutti, un Belpasso dai due volti gioca una partita strana, che lascia il dolce-amaro e tanti spunti su cui riflettere. I ragazzi di mister Rapisarda infatti sono scesi in campo praticamente solo nel secondo tempo, mettendo alle corde un avversario capace di resistere e assistito dalla buona sorte. I biancazzurri hanno letteralmente regalato un tempo ai padroni di casa chiudendo sul 3-0, tra l’incredulità di chi conosce e apprezza l’undici etneo. La strigliata del mister però ha svegliato una squadra apatica e senza idee, cambiando completamente l’andazzo della gara. Eppure la buona sorte ha aiutato i leonfortesi (clamoroso l’incrocio dei pali di Bellia, ancora tra i migliori). Alla fine la squadra ha reagito con caparbietà e ordine tattico, ristabilendo quasi le sorti dell’incontro. Ma il 3-2 non ha spaventato gli avversari, che hanno sfruttato l’ennesima pecca difensiva, chiudendo definitivamente il match. La Leonfortese è passata in vantaggio al 11′ con una azione sulla sinistra, trovando scoperta la squadra ospite; al 14′ una palla vacante sulla destra è raccolta dall’esterno di casa che ha prontamente crossato in area trovando la pronta deviazione del bomber locale; al 29′ poi un rigore regala il terzo centro. Nella ripresa è solo Belpasso: al 5′ Bellia coglie l’incrocio, al 7′ annullato inspiegabilmente un gol, al 24′ Salvo Rapisarda va in gol; al 26′ lo stesso manda incredibilmente alto sopra la traversa, al 41′ ancora Rapisarda colpisce la traversa su punizione ma stavolta un compagno è pronto a ribattere a rete accorciando le distanze. Infine al 42′ nell’unica azione del secondo tempo la Leonfortese chiude la gara. 

Giovanissimi. E’ pareggio per i ragazzini del Belpasso contro il Pro Catania. Un risultato che amareggia molto la squadra biancazzurra, capace di chiudere più volte gli ospiti nella propria area di rigore. L’ambiente però si complimenta sia con i ragazzi che col mister Mignemi, capace di dare un’impronta di gioco chiara e divertente. Le scorribande di Marraffino, Consoli e Pagliaro hanno entusiasmato il pubblico e reso incerta la partita fino all’ultimo istante. Un punto che in ogni caso fa morale e propone il Belpasso come outsider del girone.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.