Nbi Misterbianco – Belpasso 1-1

xxx Torna a fare punti il Belpasso di mister Giaccari in trasferta a Misterbianco. Contro la Nbi, squadra rivelazione con 7 punti in classifica, l’undici biancazzurro ha sfoderato una buona prestazione, condita da aggressività e voglia di vincere. Nonostante qualcosina da rivedere, i ragazzi, dopo le strigliate nelle settimane precedenti, ricevono i complimenti a fine gara per aver messo cuore e intensità e conquistato un punto che muove la classifica. Purtroppo un unico errore è stato pagato carissimo e ha evitato il ritorno alla vittoria. La fortuna poi continua a non assistere gli etnei: a Ilardo è stato negato un evidentissimo penalty nell’ultimo minuto di gioco, che avrebbe segnato il match di quest’oggi. Con ben 3 juniores in campo, e qualche esperimento tattico (ancora una volta Felice Indelicato in mezzo al campo), il Belpasso può recriminare per non aver concretizzato chance importanti: le tantissime assenze non hanno influito più di tanto e l’undici titolare è apparso in costante crescita, anche se nel secondo tempo la stanchezza ha prevalso. Così, dopo scialbe prestazioni o partite dove tutto è girato contro, il Belpasso riconquista fiducia nei propri mezzi. 

La cronaca: al 2′ minuto Timpano, tra i migliori in campo, di controbalzo scaglia un fendente preciso che colpisce in pieno la traversa. Al 17′ Ilardo spizzica per Mazzaglia che prova a infilare Mazzola in uscita con un pallonetto che si spegne di poco fuori, tra la disperazione biancazzurra. Al 32′ Venticinque prova la prima conclusione per i padroni di casa, su punizione, la barriera si apre inspiegabilmente ma il palo salva il risultato. Al 33′ da destra col suo sinistro, da punizione, Felice Indelicato pesca perfettamente Timpano che di testa sfiora ancora il gol. Al 37′ Fazio scappa sul filo del fuorigioco ma il suo esterno destro è fuori. Al 39′ ancora Felice Indelicato calcia una punizione dalla fascia destra, trovando la pronta deviazione di testa di Raffaele Ilardo che non sbaglia, portando meritatamente il Belpasso in vantaggio. Nella ripresa calano un pò gli etnei: al 56′ Giuffrida incorna un corner da sinistra e colpisce la traversa. Al 68′ punizione fotocopia del gol belpassese: Cirnigliaro va a vuoto e Caponnetto insacca per il pareggio. Al 71′ Fazio prova a sorprendere il Belpasso con stop e tiro improvviso ma la sfera termina a lato. Al 79′ Venticinque prova da fuori la gran giocata ma il pallone non va in rete. Al 86′ un cross da sinistra al secondo palo trova libero Ippolito che calcia di potenza sfiorando il vantaggio. Al 91′ Ilardo lanciato sulla zona sinistra scappa al proprio marcatore, entra in area e viene steso: è rigore per tutti, tranne per il direttore di gare. 

90′ Mister Giaccari:

“Dopo un lungo silenzio mi sento di dire che il risultato oggi ci sta stretto, perchè bugiardo anche se, come sempre, lo accettiamo. Voglio evidenziare che tutti, iniziando dal presidente Minervini, a quei pochi che gli stanno vicini, compreso il mio staff (con i mister Lino Rapisarda e Giuseppe Sanfilippo), stiamo facendo grossi sacrifici per centrare gli obiettivi fissati. Senza dimenticare gli atleti della nostra rosa, modesta, giovane che pian piano, col tempo, crescerà. La piazza di Belpasso era abituata a squadroni negli ultimi anni ma va ricordato che il presidente ha salvato la società biancazzurra e, con i pedi ben piantati a terra, vuole farla risalire dove merita. Sono parzialmente soddisfatto della prova dei ragazzi quest’oggi. La formazione si è ben comportata ma dobbiamo migliorare ancora. I tre juniores in campo hanno dato un contributo importante e significativo rispetto alle partite precedenti. In evidenza, soprattutto, Angelo Timpano che, nonostante la pecca dell’espulsione finale, ha giocato una partita degna di nota, con impegno e caparbietà, cominciando a capire cosa ci aspettiamo da lui, aggredendo il portatore di palla e pronto nelle ripartenze. Voglio sottolineare lo spirito di gruppo, simile a quello fornito col Mascalucia in coppa. In settimana il lavoro ha prodotto risultati e la coesione oggi era evidente. Ci siamo spaventati, purtroppo, a fare risultato dopo le prestazioni precedenti. Le impostazioni di gioco, fatte di contropiedi rapidi e precisi, sono venuti a mancare col pareggio, e probabilmente l’incubo della sconfitta poteva compromettere una gara più che sufficiente. Le scuse di capitan Cirnigliaro nello spogliatoio, a fine partita, per il proprio errore personale testimonia come la squadra stia crescendo anche come gruppo. Da Lunedì cominceremo a lavorare sull’aspetto mentale per ottenere il massimo risultato, cercando di migliorare la fase difensiva del centrocampo. Inoltre la società è pronta per ufficializzare alcuni innesti che innalzeranno il tasso tecnico della rosa”.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.