le pagelle

 

Alfio Indelicato

Alfio Indelicato

 Cirnigliaro 4.5: colpevole o meno sul primo gol; sbaglia intuizione sul secondo, poi il rigore e il tiro a giro finale di Cantarella. E’ apparso insicuro e svogliato, non in partita. E alla fine ha raccolto ugualmente 4 palle dal fondo della rete. Indifendibile

Pulvirenti 5: meglio in fase difensiva, che in appoggio alla manovra d’attacco, dove mette in mostra ampi limiti. Spaventato e senza certezze.

Santonocito 4.5: terzino sinistro nel primo tempo; centrale difensivo nel secondo. Incapace in entrambe le situazioni di opporre una valida resistenza ai contropiedi del Maletto. E’ giovane e saprà rifarsi, intanto è giusto riflettere sulle critiche per migliorare.

A.Indelicato 5.5: combattivo, si dà un buon da fare, senza però comunque riuscire ad incidere e variare le sorti del match. Protesta troppo e Giaccari lo sostituisce.

– dal 67’Fra.Indelicato 6: controlla con attenzione le incursioni avversarie e ne smorza con grinta le trame nei primi 10 minuti che è in campo, poi il Maletto decide di ripartire con lanci lunghi a scavalcare il centrocampo.

Lombardo 5: meglio da centrale che a terzino destro. Soprattutto nella ripresa appare lento e poco efficace. 

Castronuovo 6: le sue intenzioni e la prestazione risultano mortificate da una difesa che lo fa faticare costantemente. Gran lavoro di quantità e profondo spirito di sacrificio in fase di contenimento.

Tutone 5: ancora una volta sfinito dai crampi, parte in sordina per poi spegnersi sempre più. Il terzino sulla sua fascia non lo aiuta quasi mai e così perde di lucidità e offensiva.

– dal 87′ Sinatra s.v.: 7 minuti, compreso il recupero, non bastano.

Mazzaglia 5.5: in zona gol è nullo, sacrificato da un lavoro di incursioni che lo stremano. Si impegna fino all’ultimo, in una squadra senza idee.

Ilardo 6: Si spreca in generosità, andando ancora una volta a segno. Richiamato spesso dalla panchina, le pecche non sono totalmente sue. Incontenibile nell’azione del rigore, poi sprecato. 

Fe.Indelicato 6: nonostante il rigore sbagliato la luce nel Belpasso l’accende solo lui. Si danna per costruire qualcosa. Ancora in mezzo al campo nel nuovo ruolo affibiatogli da Giaccari. Le sue punizioni meriterebbero più fortuna.

Trovato 5: Spento e spesso raddoppiato sulla fascia sinistra, non riesce a tirare a rete per battere il Maletto. Sostituito al termine del primo tempo.

– dal 46′ Gennaro 6: tesserato in settimana e rientrato da un lungo infortunio. E’ il giocatore su cui punta di ripartire tutto l’ambiente biancazzurro. In condizioni fisiche precarie combatte da leone, anche se gioca in mezzo al campo. 

Giaccari 4.5: dopo la manita del Città di Catania, adesso arriva il poker del Maletto che fa infuriare Belpasso. Quarta sconfitta in sei partite. Sedici gol subiti e peggiore difesa del girone; terzo peggiore attacco con appena sei gol all’attivo. Numeri impietosi che, forse, giustificano i quattro punti in classifica. Pessima situazione.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.