Belpasso- Real Città di Paternò 0-0

 Buon punto per il Belpasso quest’oggi contro la capolista Real Paternò. I biancazzurri continuano a migliorare di partita in partita, giocando bene, rischiando poco, con concentrazione, aggressività e dedizione fino all’ultimo istante, cercando di capitalizzare al massimo il lavoro svolto da ogni reparto. Ottima la difesa, eccellente il centrocampo, un pò sottotono l’attacco: Cirnigliaro quasi inoperoso, Lombardo pilastro della retroguardia, il capitano Peppe Russo regista e allenatore in campo. La manovra è parsa più fluida e mai ripetitiva, i tagli di Mazzaglia, la nuova posizione di Santonocito e Gennaro hanno creato non poche difficoltà agli ospiti che hanno cercato di controbattere affidandosi all’esperto e solido Condorelli, oltre alla verve di Berbiglia. Certo non è stata una partita scoppiettante, con tante occasioni da rete, anche se l’intensità e la voglia di entrambe le formazioni hanno mantenuto sempre incerto il match. Alla fine un punto spartito, che può accontentare. Il lavoro non mancherà ancora per mister Giaccari ma la squadra, finalmente, ha preso definitivamente la consapevolezza di potersela giocare ad armi pari con tutti. E il campionato è ancora lungo.

La gara: al 2′ Lombardo lancia su Ilardo che, con un tocco di tacco, manda in profondità Virzì provvidenzialmente fermato in corner da Daidone. Poi nessun pericolo solo per le due porte, fino al 31′, con le due compagini a fronteggiarsi duramente: azione prolungata in area ospite con Ilardo e Virzì stoppati, la palla termina a Mazzaglia che appoggia al limite per l’accorrente Fra.Indelicato che scocca una bordata salvata in corner da Ardizzone con uno spettacolare tuffo. Su successivo angolo basso una carambola sta per beffare la squadra che rossazzurra che si salva sulla linea. Al 35′ Condorelli fa tremare la retroguardia di casa quando non arriva di testa a un perfetto cross da destra di Coco. Nella ripresa ci prova Gennaro su punizione dopo 6 minuti ma la sfera è sventata da Ardizzone. Al 59′ Berbiglia dal limite di destra prova con una punizione liftata ma la palla è fuori di poco. Al 77′ una incomprensione tra Cirnigliaro e Lombardo imbecca Leone che prova a segnare ma è deviato in angolo; sul successivo angolo basso Cirnigliaro salva il risultato sulla girata di Berbiglia. Poi più nulla, nonostante il ritmo sempre acceso fino al triplice fischio

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.