Le pagelle

 

 

 

"Ciccio" Indelicato - tra i migliori

“Ciccio” Indelicato – tra i migliori

 

Cirnigliaro 6: Decisivo quando salva su Berbiglia da angolo. Gioca con attenzione e volontà ma tutto sommato il suo pomeriggio non è movimentato.

Tutone 5.5: Si ritrova Condorelli prima e Berbiglia poi, che si alternano in varie fasi della gara. Non è brillante e pecca spesso di superficialità. Voto basso per le rimesse laterali: tre cambi fischiati.

Gennaro 6.5: Torna a sinistra e la sensazione è che può dare il massimo anche in quella posizione. Sta prendendo condizione fisica e per gli avversari è un baluardo insormontabile.

Fra.Indelicato 6.5: Sfiora il gol, corre come un matto e aiuta Russo a centrocampo alla perfezione. Gioca da veterano e si fa guidare volentieri dagli esperti, risultando determinante.

Castronuovo 6.5: Concede poco spazio agli avversari, mettendoci la cattiveria necessaria per farli girare alla larga. Si integra alla perfezione con Lombardo e la difesa biancazzurra è ben solida.

Lombardo 7: Il migliore in campo col capitano. Fin dall’inizio fa capire agli attaccanti ospiti che sarebbe stata durissima quest’oggi. Acquista sempre più sicurezza e rimesso al centro della retroguardia fa la differenza.

Santonocito 6: Inserito questa volta come esterno destro di centrocampo, non sfigura, anche se si limita al compitino. La sua duttilità lo aiuta a giocare titolare.

Russo 7: Il capitano gira e con lui la squadra ha trovato la giusta quadratura. Intelligente, pulito, ordinato e mai banale; aiuta ogni singolo compagno e rimprovera con i giusti toni per non mollare neanche un centimetro agli avversari. E’ l’allenatore in campo ed è apprezzato da tutto l’ambiente biancazzurro.

Virzì 6: Lotta e sgomita con Salpietro, Daidone e Rizzuto. Soffre tantissimo ma non si tira mai indietro, mostrando volontà e impegno costante. 

(81′) A.Indelicato sv: Dieci minuti per collezionare solo un’ammonizione.

Ilardo 5.5: Non riesce a incidere sul match, nonostante l’impegno e una caviglia che lo tormenta. E’ il bomber della squadra e da lui ci si aspetta sempre di più.

(88′) Aiello sv: Giusto il tempo per riprendere confidenza col terreno di gioco.

Mazzaglia 6.5: Con i suoi tagli e le incursioni è l’incubo di Magrì, anche se lo punta poco. Manca ancora sotto rete ma fatica e si batte, corre e crea superiorità numerica, costringendo il terzino a giocare basso.

Giaccari 6.5: Il suo Belpasso ha imparato a soffrire, a gestire le situazioni di difficoltà, a non andare in apnea, a interagire tra i reparti. Cambia posizione ai suoi giocatori, rendendoli universali e utili a varie situazioni ed emergenze. Bravo a ricostruire il centrocampo e la difesa. Adesso servirà migliorare la fase realizzativa per essere perfetti.

Real Paternò: Ardizzone 6.5, Magrì 6, D’alì 6, Rizzuto 6, Daidone 6.5, Salpietro 6, Coco 6, Terranova 6, Leone 6 (87’Castelli sv), Condorelli 7, Berbiglia 6.5. All: Anzalone 6.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.