Belpasso – Città di Catania 2-1

Bellia, classe 97, al debutto dal primo minuto

Bellia, classe 97, al debutto dal primo minuto

 Toccato il punto più basso contro il Tremestieri, il Belpasso ha rialzato la testa contro la capolista e mostrato di che pasta è fatto. Una partita giocata con ordine, condita da grinta e passione, di fronte alla prima della classe. Mister Stella non si è fatto intimorire mai e senza pensarci su ha gettato nella mischia il bomber degli allievi, Roberto Bellia, classe 97 che ha dato un prezioso contributo, mettendoci cuore, attenzione e volontà, inorgogliendo il presidente Minervini e tutto lo staff biancazzurro. C’è da dire che, nonostante il Città di Catania abbia avuto tra le mani più volte il pallino del gioco, Cirnigliaro non ha dovuto effettuare parate importanti, salvaguardato da una coppia centrale (V.Terranova-Lombardo) che ha aggredito i forti attaccanti ospiti fino all’ultimo minuto, togliendogli respiro e idee. Note di merito particolari anche per Tutone (ottimo sia dietro che in appoggio), Tirendi (mastino a centrocampo, con personalità) e il sempreverde capitano Russo che, con geometrie e calma, ha preso per mano i suoi senza scoraggiarsi neanche dopo il gol del pari. Capitolo a parte per Vincenzo Terranova, esemplare e rognoso, pregevole autore del gol-vantaggio, e assistman nel finale. Il mister ha cambiato più volta modulo e posizioni, mostrandosi attento alle evoluzioni della gara, incitando e spiegando costantemente il da fare. A questo punto si attende la prossima dura trasferta per confermare la crescita della squadra.

La gara: Al minuto 8′, Felice Indelicato calcia un angolo da destra, conquistato con caparbietà da Tirendi, imbeccando perfettamente Vincenzo Terranova che con un perfetto colpo di testa sblocca il match, innervosendo gli ospiti, sicuri di vincere facilmente. Al 21′ Russo, ancora da corner, serve Alberto Terranova, il centrocampista, liberatosi di Coniglio, prova a sorprendere sul primo palo Carbonaro che si salva miracolosamente. Al 36′ erroraccio difensivo di un infortunato Fe.Indelicato, ne approfitta Garozzo che in contropiede appoggia per Arrabito, nulla può Cirnigliaro ed è pareggio. Al 44′ ancora Garozzo in contropiede, si accentra ma spreca calciando alto. Nella ripresa cresce l’agonismo ma scarseggiano le palle gol, fino al 67′ quando capitan Russo serva Bellia che lancia Mazzaglia in profondità sulla sinistra, l’esterno si accentra e incrocia col destro sul primo pale ma la sfera termina di poco a lato. Il Città di Catania non riesce a entrare in area, innervosendosi parecchio. Al 78′ Vincenzo Terranova anticipa Alessandria e lancia Ilardo: il bomber biancazzurro, sfrutta il liscio di Coniglio entra in area e con un preciso sinistro fa secco Nicolosi, facendo esplodere il San Gaetano. Il Belpasso controlla fino all’ultimo e conquista tre punti sofferti ma meritati.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.