Allievi: Belpasso-Magica 3-2

 

mister Anastasi

mister Anastasi

 Il Belpasso si conferma, dopo la prova con la Pro Catania, battendo meritatamente la Polisportiva Magica, vendicando la gara d’andata (partita finita 1-0 all’ultimo secondo, per autorete). Sul green sintetico del San Gaetano, l’undici biancazzurro, come sempre si trasforma, dando vita ad una partita emozionante e bellissima. I ragazzi hanno sempre dominato l’avversario, giocando accorti, senza paura e con il sangue, sportivo, agli occhi. Tre punti fortemente voluti da tutti: dirigenza, allenatore, giocatori, pubblico. Alla fine, scroscianti applausi per un team che sembra aver riacquistato lo spirito giusto per centrare questi tiratissimi play-off. Nonostante le assenze di Gabriele Sanfilippo (pronto al rientro dopo il lungo infortunio), Leonardi e Gangemi, il mister Anastasi ha studiato le mosse giuste per vincere il match, non tralasciando nulla in settimana, con un 4-3-1-2 ad hoc: Bonina in difesa a far coppia con Salvo Sanfilippo, Signorello centrocampista centrale e La Rosa dietro le punte. Azioni rapide, idee chiare, supporto in ogni reparto hanno fatto la differenza tra le due squadre, portando il Belpasso a rammaricarsi per non aver chiuso prima l’incontro. Adesso 4 partite, tutte difficili, per trasformare il sogno in realtà. 

La Gara: Il Belpasso parte forte ma con attenzione, così nei primi minuti si assiste a molti tagli di prima non concretati, utili però a infondere sicurezza alla squadra. Al 11′ Signorello conquista palla sulla destra e lancia lungo cercando Bellia, il nove di casa prova un pallonetto di prima intenzione, immaginando il portiere in uscita, sprecando una grossa occasione. Al 12′ clamorosa chance per Rapisarda che servito con un preciso filtrante si porta la palla dal destro al sinistro ma il portiere in uscita bassa neutralizza. Al 16′ Rapisarda parte in contropiede si accentra e scaglia un bolide da 25 metri ma il portiere si salva coi pugni. Della Magica nessuna notizia in attacco, ben contenuta. Così al 18′ arriva il meritato vantaggio: Rapisarda lanciato sul centrodestra si accentra e appoggia per La Rosa che serve di prima intenzione il liberissimo Bellia, il bomber posizionato sul dischetto d’area non sbaglia e fa secco il numero uno avversario. Al 27′ la Magica prova a reagire: da rimessa laterale la palla arriva a centro area, Sciuto è scavalcato dal tiro avversario ma Mazzaglia sulla linea salva opportunamente. Al 33′ azione belpassese rapida e precisa palla a Rapisarda che di prima intenzione per poco non raddoppia. Al 34′ caparbia azione degli ospiti con un uno-duo che taglia la difesa ma il tiro esce di poco al lato del palo destro. Al 37′ La Rosa, sul versante destro, illumina la scena, salta tre uomini e tira sul primo palo ma la sfera esce di pochissimo. Nella ripresa la partita è ancora più bella. Al 49′ Sanfilippo perde palla, l’attaccante ospite scaglia un siluro ma Sciuto vola e mette in corner, tra gli applausi. Al 50′ contropiede biancazzurro con La Rosa che taglia per Rapisarda, l’attaccante tira prontamente col portiere in uscita ma colpisce il palo, il pallone però termina sui piedi di Bellia che di prima intenzione ribadisce a rete, nonostante il disperato intervento del difensore ospite. Il 2-0 accende ancor più la gara, con la Magica a testa bassa. Al 55′ Sciuto vola e salva la propria porta da una cannonata da fuori area. Al 56′ ancora Sciuto salva i pali ma sul proseguo d’azione il direttore di gara vede un fallo da rigore (trasformato) di Bonina. Ma il Belpasso non molla e non si spaventa. Al 63′ un corner perfetto pesca libero al secondo palo Sanfilippo che gira di destro, ma l’estremo ospite salva in tuffo. Al 65′ schema su punizione con Viglianisi che libera Bellia ma il destro a incrociare è salvato dal numero uno coi piedi, ma sulla ribattuta la palla si alza e Rapisarda, di testa, anticipa lo stesso realizzando il 3-1. Al 68′ scambio da applausi Rapisarda-Russo ma il sinistro a incrociare sul palo più lontano esce di un niente. Al 72′ contropiede della Magica che con un pallonetto beffa Sciuto in uscita. Il 3-2 non mortifica la squadra che continua con intensità. Al 73′ Anastasi recupera una palla fuori area e serve Bellia in profondità ma il doppio intervento del portiere scongiura la quarta rete. L’ultimo brivido lo regalano gli ospiti in pieno recupero con un fendente da fuori area ma il pallone è fuori. 

PAGELLE: 

Sciuto 7.5: incolpevole sui gol, è decisivo nei momenti essenziali del match. Ha una carica esplosiva e reattiva che lo pone tra i migliori in campo.

Mazzaglia 6.5: si concentra sulla fase difensiva, dove non sbaglia praticamente mai. Una partita più che sufficiente, giocata senza affanni. 

Anastasi 7: rimane prudente sulla sinistra ma quando può è sempre di supporto ai compagni, con carisma e grinta agonistica.

Signorello 6.5: è il jolly della squadra. Oggi gioca al centro al posto di Bonina. Registra il centrocampo con tanto sacrificio e lotta su ogni pallone. Attivissimo, contrasta e imposta. Una spina nel fianco per gli ospiti.

Bonina 6.5: aggressivo in marcatura, non fa sconti a nessuno. Gioca in una posizione inedita e merita apprezzamenti per impegno e duttilità.

Sanfilippo 6.5: guida la difesa con la sua classe ma a volte si distrae, facendo sospirare in panchina. E’ sempre decisivo però nell’uno contro uno.

Russo 6: piano piano sta ritrovando la forma del girone d’andata. Gioca una partita senza sbavatura ma appare col freno a mano tirato quando c’è da accelerare. 

Viglianisi 6.5: lucido in regia ma un pò lento. Eppure non si risparmia fino all’ultimo secondo, giocando sempre sopra la sufficienza, sia in fase offensiva che in ripiegamento. E’ una certezza per tutti.

Bellia 7.5: quando gli capitano palloni giocabili lui c’è sempre. Purtroppo la stanchezza non gli permette di fare tripletta e chiudere l’incontro ma ancora una volta è decisivo quando c’è da esserlo. 

La Rosa 7: dinamismo tanto, quantità poca. Sempre richiamato in fase difensiva dal mister. E’ preziosissimo lì davanti, pericolo costante con le sue giocate. A volte si specchia troppo e così non risulta devastante. Ma in definita, gli avversari non lo prendono mai.

Rapisarda 7: ogni partita gli capitano almeno 5 palle importanti. Deve migliorare il senso del gol ma la prestazione di oggi è all’altezza, un incubo per i difensori avversari. Protegge palla e cerca di scaricare il suo fortissimo sinistro. Il gol di testa è festeggiato da tutti.

Mister Anastasi 8: il Belpasso costruisce azioni da gol a grappoli e il punteggio alla fine non rispecchia la partita vista. La squadra si difende bene e resta ordinata anche dopo i gol subiti. Il lavoro continua e anche quando sono le squalifiche o gli infortuni a compromettere la formazione, il mister ha sempre un’idea per cercare di battere l’avversario.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.