10422554_10202759634404377_4008149523565510959_nI ragazzi “Allievi” del Belpasso chiudono a testa altissima la prima partecipazione al torneo internazionale “Etna Sud”, conquistando il settimo posto. Definita da molti la squadra “materasso” della manifestazione, l’undici biancazzurro ha invece giocato al meglio tutte le quattro gare del programma, facendo sudare non poco gli avversari, mostrandosi compagine agguerrita e volenterosa, arcigna e capace: mister Maurizio Anastasi ha messo in vetrina un buon potenziale, lanciando in campo, senza alcun timore, diversi classe ’99 che hanno ben figurato. I vari Sciuto, Sanfilippo (Gabriele e Salvo) hanno confermato di essere giocatori da tener d’occhio; Viglianisi in mezzo al campo, coadiuvato da Giardina (probabilmente il suo gol col Palermo è stato il più bello della manifestazione), ha espresso la sua classe; Bellia è stato ancora una volta bomber implacabile, pronto per affermarsi stabilmente in prima squadra; anche se una nota particolare va a Salvo Rapisarda, molto più mobile e cresciuto sensibilmente. Il torneo è stato vinto dal Palermo; secondo posto per Reggina, poi Catania, Rappresentativa Figc, Honka, Valletta, Belpasso e Ragusa. La prima gara degli etnei è stata giocata contro i maltesi del Valletta, una squadra ostica e mai doma, arrivata in Sicilia con lo scopo di vincere il torneo: un match di sicuro valore, che lascerà ai giocatori biancazzurri il confronto con un calcio diverso, molto fisico e agonistico. In questo match, terminato 3-2, resta l’amarezza di non aver chiuso la pratica nel primo tempo, viste le molteplici occasioni fallite, dando poi spazio al ritorno degli ospiti. La seconda partita ha messo il Belpasso di fronte al Palermo, squadra tecnicamente inarrivabile, ma che ha patito incredibilmente la conquista della vittoria (3-1). Da ricordare l’abnegazione e il sacrificio fisico e tattico di tutta la squadra, uscita dal terreno di gioco stremata ma con scroscianti applausi. Successivamente il Belpasso ha affrontato la Rappresentativa Figc di Catania, team guidato dall’ex mister Carmine Giaccari, composto dai migliori atleti dell’hinterland catanese. La sconfitta di misura (1-0) ha anch’essa lasciato un pizzico di amaro in bocca, vista la prestazione fornita. La “finalina” per evitare l’ultimo posto è stata giocata contro il Ragusa: una squadra con maggiore esperienza che non è riuscita però a prevalere sulla voglia e la tenacia dei ragazzi belpassesi. Quattro partite importanti, contro avversari più titolati, hanno lasciato soddisfatti dirigenza e allenatore. La squadra ha ben figurato, ha espresso senza timore il proprio gioco, ha cercato di imporsi sempre, senza mai tirarsi indietro. Un plauso a tutti i componenti di questa stagione, da incorniciare.

corrado Il messaggio del Presidente Corrado Minervini. “Sono estremamente soddisfatto per quanto visto in questo torneo internazionale. Molti ci davano per spacciati, sicuri che avremmo subito goleate e fatto una pessima figura. Ma, se l’attenzione la fermiamo sulle squadre partecipanti, forse, siamo stati tra i più bravi. Basti pensare alla partita col Palermo, squadra che gioca il campionato nazionale, o col Valletta, composta da ragazzi che probabilmente, un domani, faranno parte della nazionale del loro paese. Ho visto in campo tutto quello che serve: schemi tattici, agonismo, sacrificio e amore per la maglia. A tal proposito, al termine dell’incontro con il Ragusa, ho deciso di regalare il nostro storico completino a questi ragazzi che, nuovamente, mi hanno reso felice e orgoglioso di essere il presidente del Belpasso. Un caloroso ringraziamento che va condiviso con il mister Anastasi, persona quadrata e sempre composta, ottimo tecnico e incredibile motivatore, che ha reso quest’ambiente sempre più familiare e disteso. Adesso ci godiamo un meritato riposo, prima di riprendere con nuove e importantissime prospettive, partendo dagli ottimi risultati di quest’anno“.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.