Settore giovanile – 2° giornata

Una vittoria e una sconfitta indolore hanno caratterizzato la seconda giornata del settore giovanile.

Sgarlato - migliore in campo

Sgarlato – migliore in campo

Giovanissimi Regionali. Altri tre punti per i ragazzi di mister Mignemi. Battuta 2-0 la Nbi Misterbianco con qualità e oculatezza. L’undici biancazzurro ha mostrato ulteriori progressi, confermando quanto di buono fatto nella prima gara di campionato. Una partita equilibrata, ben giocata da entrambe le compagini ma che ha portato una vittoria importante, tra gli applausi generali. Come lo scorso anno la squadra di Mignemi gioca a calcio con le idee chiare, producendo azioni a ripetizione, migliorata in difesa, cresciuta tatticamente e abbandonata da quella sfiga che ha tormentato per parecchie giornate. Di fronte un avversario rapido nelle ripartenze e senza timore, inchinatosi però al 25′ quando un tiro a spiovere di Sgarlato porta in vantaggio i padroni di casa. La regia di Asero è perfetta e fa la differenza, la veemenza e la forza di Russo danno sicurezza al reparto, senza dimenticare Samuel Aureliano, centrale classe 2002, in grado di giocare da veterano. Il portiere ospite salva più volte la propria porta e probabilmente è mancato più cinismo sotto rete. L’arbitro annulla allo scadere del primo tempo un gol per sospetto fuorigioco, dopo una bella punizione di Russo. Nella ripresa però è lo stesso Sgarlato a chiudere il match raccogliendo una ribattuta corta dell’estremo misterbianchese. Lo stesso numero 8 belpassese si è visto negare dal portiere la gioia della tripletta personale. A fine partita mister Mignemi:Sono molto contento dello spogliatoio e dell’unione tra i ragazzi. Si sta formando un gruppo significativo che farà grandi cose in questa stagione. Tuttavia, resto insoddisfatto del gioco. So che possiamo fare meglio e dobbiamo migliorare, senza mai accontentarci.

Ct-Belpasso

Ct-Belpasso

Allievi Regionali. Buona prova per la squadra di mister Fiammetta a Torre del Grifo. Contro un Catania che non fa classifica, i biancazzurri disputano una partita all’altezza, nonostante un arbitraggio molto casalingo, che ha condizionato la gara. Occorre dire che l’espulsione che ha costretto i ragazzi a giocare, dopo solo un quarto d’ora, in 10 è stata corretta ma restano dubbi eclatanti sul gol annullato sullo 0-0. Del resto, il gol del Catania è arrivato a metà secondo tempo: da un errore individuale è partita l’azone respinta da Giannino ma sulla ribattuta i rossazzurri passano. Dopo 5′ confusione arbitrale, con un calcio di rigore in mischia da angolo, che ha stupito gli stessi catanesi. In 10 il calo fisico ma soprattutto mentale è stato inevitabile ed è arrivato così anche il 3-0. I ragazzi però hanno chiuso con volontà e la triangolazione Pagliaro-Longo si è conclusa col gol del primo. Il 3-1 lascia un pò di amaro in bocca ma la reazione, la capacità di giocare contro un avversario più quotato per tutta la gara in inferiorità numerica, la voglia di segnare restano elementi su cui puntare per la prossima partita. Da segnalare la bella prova di Blangiforti, lo scorso anno coi giovanissimi. Il commento di mister Fiammetta: “Anche oggi non posso che elogiare i miei atleti. Hanno giocato tutta la partita con un uomo in meno ma non hanno cercato giustificazioni, lottando e sgomitando fino all’ultimo istante. Dobbiamo migliorare gli errori del collettivo. Non voglio commentare l’operato del direttore di gara, probabilmente suggezionato dall’ambiente”.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.