Russo S. – Belpasso 2-1


image
Un brutto Belpasso perde ritmo e punti nella gara esterna di Torre Archirafi contro la Russo Sebastiano. Dopo un filotto di vittorie consecutive, compresa la partita infrasettimanale contro l’Adrano in coppa, la squadra di mister Stella appare mentalmente abulica, stanca e senza mordente, sfilacciata, con distanze evidenti tra i reparti. Di fronte un’avversaria determinata a sfruttare il fattore campo, con un buon numero di supporters al seguito, ha messo in serie difficoltà l’undici belpassese, soprattutto nella prima frazione di tempo. Note negative: Pecorino a centrocampo, i terzini invisibili in attacco e troppo timorosi di sbagliare, la confusione dei centrali Scordo-Reale, il nervosismo di capitan Russo, la scarsa concretezza di Scuto. Note positive: la personalità di Mazzola, le certezze di Condorelli e Ruggeri, la costante crescita di bomber Patanè. Come se non bastasse, un appunto anche per il direttore di gara: scarsa la sua prestazione, non soltanto per molteplici errori tecnici, da entrambe le parti, ma soprattutto per una mancanza di carattere significativa. Il Belpasso è così incappato in una giornata storta, da cancellare al più presto per riprendere quella marcia necessaria per vincere. Occorre maggiore carattere, soprattutto su questi campi in terra battuta, dove è difficile giostrare con qualità, e cercare una solidità difensiva più consona all’obiettivo finale. Sabato arriverà il Città di Maletto al San Gaetano, vietato sbagliare.

La gara. Al 5′ minuto padroni di casa in vantaggio: lancio lungo dalla difesa, il fuorigioco non funziona e Napoli, stella di casa, con uno spiovente scavalca Cirnigliaro, leggermente fuori dai pali. Al 9′ ripartenza in progressione di D’Angelo (migliore in campo), assist sulla destra dove Napoli con un tiro-cross non trova per un soffio Dumitrascu, appostato al secondo palo. Al 18′ buona azione sulla sinistra di Condorelli che sfonda e mette in mezzo per Ruggeri ma la girata del bomber biancazzurro termina fuori. Al 21′ punizione schema per la Russo, serie di rimpalli e palla a D’Angelo che sfiora il palo sinistro. Al 25′ punizione di Mazzola per la testa di Condorelli ma Cisterna para. Al 38′ contropiede Scuto-Pecorino-Ruggeri, palla a Condorelli che prova di sinistro in corsa ma non centra il bersaglio. Al 40′ uno-due sulla sinistra tra Dumitrascu e Zappalà, botta dell’attaccante rumeno sul primo palo ma Cirnigliaro salva in corner. Nella ripresa, dopo 25 secondi, Condorelli apparecchia per Russo che prova da fuori area la botta ma la sfera è appena a lato. Al 50′ Mazzola ancora su punizione pesca Condorelli e la girata di testa è fuori. Al 54′ Cirnigliaro salva la porta sventando una punizione di Napoli. Al 57′ Condorelli su punizione col sinistro, dal limite dell’area, sfiora l’incrocio dei pali. Il gol è nell’aria è arriva al minuto 71: Ruggeri sfonda dalla fascia sinistra ed è steso in area di rigore da Dilettoso: Patanè non fallisce il penalty. Al 78′ l’arbitro non vede uno scontro fuori area, palla a Dumitrascu, che con l’uomo a terra dolorante, prosegue e crossa al secondo palo dove Falco, lasciato solo da Sanfilippo, può comodante appoggiare in rete. Al 50′ Patanè prova l’ultimo assalto ma il suo sinistro da fuori area è parato da Cisterna. Ultimi istanti: fallaccio su Condorelli e l’arbitro fischia la fine della partita, senza nemmeno assicurarsi delle condizioni del giocatore.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.