Ris. Giovanili regionali

wpid-img-20141122-wa0008.jpgGiovanissimi Regionali. C’è poco da commentare in questa settimana per la squadra di mister Giovanni Mignemi. Al san Gaetano infatti, dopo l’importante prova dello scorso turno, è arrivato il Calcio Catania, squadra dalle potenzialità inarrivabili ma che non fa classifica. Così per il Belpasso è stata una partita agonistica e grintosa ma equivalente ad un ottimo allenamento. Il risultato finale ha visto gli ospiti prevalere 1-3: i biancazzurri però sono usciti dal “green” tra gli applausi, lasciando l’amaro in bocca per un risultato del tutto bugiardo.

 

Colonna: autore del vantaggio

Colonna: autore del vantaggio

Allievi Regionali. Corsa, grinta, spettacolo, agonismo, dubbi arbitrali…tutto presente nel sentitissimo derby che il Belpasso ha stravinto sul Paternò. L’undici di mister Fiammetta ha giocato un calcio di altissimo livello, surclassando gli avversari per tutta la partita con ordine e giocate da stropicciarsi gli occhi. Una invenzione arbitrale e un erroraccio individuale non hanno scalfito l’andazzo del match sempre in mano ai padroni di casa. In campo si è visto uno spirito da grande squadra, decisa a vincere a tutti i costi, giocando però con la testa, senza frenesia o cadere nelle provocazioni avversarie. Il 4-2-3-1 disegnato dal mister ha umiliato il gioco paternese, estemporaneo e senza idee, a differenza di una perfetta coesione tra i reparti belpassesi, sia in attacco che in retroguardia. Alla fine poco importa l’errore dell’estremo Furnari, che ha regalato un rigore, riscattatosi alla grande con l’unica parata biancazzurra. In difesa, prestazioni degne di nota per i due terzini (Faro e Ronzivalle) sempre presenti, con corsa e dinamismo, comandati a dovere dai due centrali Pantò e Di Mauro; in mezzo al campo il duo Guarnera-Lavenia ha recuperato un’infinità di palloni, facendo ripartire prontamente l’azione. I trequartisti Piemonte e Pagliaro sono state due spine nel fianco fino all’ultimo, irritando gli avversari con tecnica e velocità. In avanti bomber Colonna ha sostenuto un reparto con classe e attenzione costante, supportato sempre da Longhitano, il leader della squadra. La partita è stata sbloccata al 10′ quando Colonna, elude il fuorigioco, e su un lancio dalla mediana, si invola e trafigge l’estremo ospite. Al 18′ Pagliaro si invola sulla sinistra, assist per Longhitano carambola tra il portiere e un proprio compagno e arriva il raddoppio. Al 35′ invenzione arbitrale che sanziona un pallone bloccato da Giannino, fuori dall’area di competenza, punizione e gol del 2-1. Ma dopo soli due minuti arriva l’eurogol di Pagliaro che scappa sulla corsia di sinistra, salta in velocità i diretti avversari, si accentra e insacca. La ripresa comincia con l’erroraccio di Furnari che stoppa male coi piedi un retropassaggio e determina il penalty trasformato. Al 64′ però lo stesso Furnari vola a deviare un tiro spiovente salvando il risultato. Al 71′ Piemonte da destra mette un cross perfetto per Longhitano, il portiere salva miracolosamente ma arriva il tap-in vincente di Longo, che fissa il punteggio sul 4-2.

 

Pagelle: Giannino 6 (Furnari 6), Faro 7, Ronzivalle 7.5, Lavenia 8 (Chisari ng), Pantò 7, Di Mauro 6.5, Piemonte 8 (Mirenna ng), Guarnera 7 (Blangiforti 6), Colonna 7 (Longo 6.5), Longhitano 6.5 (Strano ng), Pagliaro 9. All: Fiammetta 9.

Pagliaro e Piemonte: tra i migliori in campo

Pagliaro e Piemonte: tra i migliori in campo

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.