Coppa: Belpasso – Real Avola 5-1

Condorelli: 1-0

Condorelli: 1-0

Al triplice fischio San Gaetano in festa, anche se l’ambiente biancazzurro tiene a precisare che c’è ancora la gara di ritorno prima di esultare pienamente. Il Belpasso però ha giocato una gara d’andata strepitosa, quasi interamente con un uomo in meno: lo spogliatoio, dopo alcuni giorni di delusione per i due pareggi contro Adrano e Catanese che hanno impedito la promozione diretta, ha mostrato la propria coesione e forza, zittendo anche i più scettici e chiudendo la partita con ben quattro reti di vantaggio in vista del match di Avola (giorno 1 aprile). Mister Stella, nonostante qualche assenza di troppo (Pecorino, Finocchiaro) ha fatto di necessità virtù, mandando in campo una squadra molto motivata, con Condorelli a trascinarla fin dalle prime battute. Non sono mancate sbavature, specialmente nei primi trenta minuti di gioco, ma la determinazione dei padroni di casa, alla lunga è venuta fuori, tramortendo l’avversario. La classe di coloro che, come si dice da più parti, appartengono a categorie superiori non è mancata per tutti i 90 minuti e così l’Avola ha dovuto arrendersi mestamente, visto che il bottino etneo avrebbe potuto essere ancora più ricco. Eppure il risultato non inganni perchè si è affrontato un avversario rognoso e pericoloso, venuto a Belpasso per comandare il gioco e cercare di conquistare il passaggio del turno. Probabilmente l’espulsione, immediata al gol del pari degli ospiti, è servita ha sbloccare mentalmente il gioco di squadra, facendo emergere la qualità tecnica anche dei singoli: Cirnigliaro è stato una sicurezza, parando tutto e nei momenti più delicati; Mazzola ha orchestrato come sempre con precisione e calma olimpica, aiutando così anche il compagno Scordo, inserito in mediana, nella fase di interdizione; Condorelli e Ruggeri in avanti sono stati devastanti non sbagliando quasi nulla, tenendo palla o con accelerazioni imprendibili per la difesa ospite; Litteri ha cambiato marcia alla squadra col suo ingresso nella ripresa con corsa e dinamismo, mettendo in evidenza la fascia destra; Barbagallo in meno di un quarto d’ora, con la propria esperienza, ha permesso di chiudere la partita, aiutando anche in difesa; la coppia centrale Reale-V.Terranova capace di sopperire all’assenza di un uomo aiutando e richiamando l’attenzione di ogni compagno. L’applauso più forte però va a mister Stella che, sull’1-1 e con un uomo in meno, non ha pensato alla gara di ritorno, trincerandosi magari in difesa ma ha compreso dove e come colpire l’Avola, chiudendo il match con un significativo vantaggio. Adesso occorrerà un’altra prestazione in campionato (trasferta ad Agira) per mantenere il secondo posto in classifica e giocarsi i play-off con questo spirito e ardore tecnico-tattico.

La gara. Al 3′ un errore di Scordo spalanca il contropiede ospite ma il tiro di Spugnetti esce di poco fuori. Al 9′ prima risposta di casa con Ruggeri che dalla sinistra crossa per Saraceno, il centravanti anticipa di testa Carbè ma la palla si spegne sul fondo. Al minuto 11′ lo stesso Saraceno scavalca con un pallonetto Falco ma è sfortunato sfiorando solo la traversa. Al 13′ punizione missile dai 25 metri di Condorelli che regala il vantaggio. Al 29′ un rimpallo libera Basile in pieno offside ma l’arbitro non fischia e l’Avola pareggia (espulso Licciardello, fino a quel momento tra i migliori, per proteste). Al 39′ un angolo di Mazzola trova la testa di Condorelli che sfiora il montante sinistro. Al 44′ il Belpasso recupera palla in mezzo al campo, botta a sorpresa di Condorelli che Falco salva in due tempi. Al 46′ Condorelli, in area, appoggia sulla sinistra per l’accorrente Ruggeri che fulmina il portiere ospite riportando i suoi in meritato vantaggio. Nella ripresa, passano appena due minuti, quando Litteri (appena entrato) si procura una punizione dal limite: calcia Ruggeri ma Falco salva coi pugni. Al 50′ Costa con precisione smarca Basile che calcia al volo ma Cirnigliaro difende con sicurezza. Giro di lancette e il Belpasso triplica: Litteri prova a lanciare Ruggeri che allunga la gamba anticipando l’avversario e serve Condorelli, botta di esterno sotto l’incrocio. Al 53′ Cirnigliaro in uscita nega il gol ospite. Al 55′ un rilancio a spazzare di Scordo innesca Ruggeri che si smarca del proprio marcatore e incrocia sfiorando il palo. Al 60′ Cirnigliaro respinge la botta sicura di Filpi e V.Terranova anticipa il sicuro tap-in avolese. Al 68′ ancora lancio di Costa, Reale non arriva, Filpi scarica con rabbia ma Cirnigliaro vola e sventa in corner. Al 74′ un recupero difensivo lancia Litteri che appoggia per Ruggeri, il bomber di casa salta il proprio marcatore e sigla la quarta rete. Al 82′ arriva il 5-1: Ruggeri prende palla sulla fascia sinistra, prima del centrocampo, si autolancia, scartando diversi avversari, entra in area e appoggia in mezzo per Condorelli che, con lucidità, salta il proprio marcatore, e insacca. E’ il tripudio. L’ultima emozione la regala un calcio di punizione dell’eterno Empolo (39 anni) che sfiora l’incrocio).

Belpasso: Cirnigliaro 7.5; Grasso 6; Romeo 6 (49’Santonocito 6); Scordo 6 (78’Barbagallo 6), Reale 6.5; V.Terranova 6.5; Licciardello 5.5;  Mazzola 6.5; Ruggeri 8; Condorelli 9; Saraceno 6 (46’Litteri 7). All: Stella 7.5.
Real Avola: Falco, Generosi (53’Rametta), Toscano, Costa, Carbè, Caruso, Spugnetti, Spatola, Mangiagli (62’Empolo), Filpi, Basile (65’Molisina). All: Monaca.
Reti: 13’Condorelli, 29’Basile, 46’pt Ruggeri, 51’Condorelli, 74’Ruggeri, 82’Condorelli.
Amm: Reale.
Esp: Licciardello.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.