Vincere coi giovani è possibile. Parola di mister Di Maria

IMG_20150828_194009In questo difficile e competitivo campionato di Promozione, il Belpasso, secondo gli addetti ai lavori, sarà tra le protagoniste da tenere d’occhio. Tante le squadre che si presentano con ambizioni e voglia di emergere, con una rosa da categoria superiore e coperta in ogni ruolo. I biancazzurri però stanno lasciando stupiti tutti per i tanti giovani di valore inseriti nell’organico, ottemperando al meglio alla regola imposta dalla Lega. Un roster di spessore con un mix tra talenti, giocatori affermati ed in rampa di lancio. “Cerco di porre sempre la massima attenzione ai campionati Allievi e Juniores – spiega il tecnico Alessandro Di Maria – perchè ritengo l’apporto degli under fondamentale al raggiungimento degli obiettivi prefissati. Faccio di tutto per tenermi aggiornato ed arrivare così prima degli altri. Con la società siamo entrati subito in sintonia, instaurando sinergie con compagini all’avanguardia nel settore giovanile catanese, quali Catania ’80, Team Sport e Polisportiva Magica per favorire l’innesto dei ’98, oltre all’individuazione di altri elementi  che avevano già esordito nei campionati regionali e che ritenevamo utili in aggiunta a quelli gà in organico. Importante è stato lo stage di inizio stagione per valutare i ragazzi 97, 98, 99: tra gli ultimi spiccano Piemonte, Pantò e Pagliaro che continueranno il processo di crescita con il preparatissimo mister Fiammetta tra gli Allievi Regionali, anche se non gli sarà preclusa un’eventuale apparizione con la Prima Squadra. Penso che il rientro a Belpasso di Roberto Bellia, attaccante che ha ben fatto a Trecastagni, sia molto importante, avendo acquisito minuti ed esperienza coi grandi in Promozione. Tutti i ragazzi ingaggiati hanno svolto la preparazione con la Prima Squadra finchè non è iniziata l’attività della Juniores con mister Blandini, definendo così gli organici per portare avanti questo progetto di crescita, necessario ad ogni atleta. In questa prima parte di stagione gli under più utilizzati sono Angelo Mascali (96) proveniente dallo Sporting Taormina, elemento molto duttile che unisce quantità e qualità; il centrocampista Manuel Mazzarino (97) dallo Sporting Viagrande, con tanta voglia di riscatto che sta ben figurando; Francesco Rizzotto (98) dalla Magica che dispone di enormi potenzialità. Al momento le sue prestazioni alternano cose buone a meno buone ma rientra nella normalità per un primo anno. Gabriele Castagna (98) dal Catania’80 ha deliziato già il pubblico Belpassese con giocate degne di palcoscenici superiori: naturalmente dovrà accumulare minuti ed esperienza affinchè possa raggiungere quei livelli di continuità che alla fine fanno la differenza. Poi c’è Giovanni Spampinato (98) dalla Team Sport che, al centro della difesa nella gara col Pachino, ha dimostrando grande personalità. Giorgio Virgillito (97) reduce da una stagione in eccellenza con il Paternò: certamente sarà molto utile anche a Belpasso. Domenica ha esordito poi il portiere Alessio Sciuto (98), accumulando i suoi primi 90 minuti in Promozione. Pronti a mettersi in mostra ed aiutare la squadra ci sono: Mattia Lupo (98), attaccante  con un grandissimo senso del gol, come dimostrano le statistiche degli ultimi campionati Allievi regionali; Simone Ruscica (98), centrocampista reduce dall’esperienza nella Rappresentativa Regionale Allievi (sta recuperando da un infortunio e tra poco sarà pronto); l’attaccante Marco Manueli (98), rapidità e senso del gol, sta migliorando allenamento dopo allenamento. Senza dimenticare l’ultimo tesserato Luciano D’Amico (97), che vanta un’esperienza al Gela e, insieme ad Alberto Giardina (97), ex Trecastagni vittima di un serio infortunio, è tra i più promettenti under 19 catanesi. Infine voglio sottolineare come la nostra Juniores sarà costantemente monitorata per seguire la crescita di altri elementi di valore, tutti classe ’98, quali Longo, Castro, De Fiore, Barbagallo, Cullurà, Colonna, Maccarrone, Leotta, Pino, Zito, Aiello e Grasso“. Grazie a loro ci sarà frechezza, competizione e voglia di primeggiare in un ambiente gasato e galvanizzato da un campionato più consono al proprio blasone.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.